Scadenza Bollo auto: come verificare, pagare e evitare le sanzioni

Creato il 19.12.2023 - Lettura di 4 minuti

Il bollo auto è una tassa obbligatoria che va pagata ogni anno entro una certa data. Si tratta di un’imposta di possesso che dipende dalla potenza del motore e dalla classe ambientale del veicolo. Il bollo auto serve a finanziare le spese per la manutenzione delle strade e per il trasporto pubblico. Se non si paga il bollo auto entro la scadenza prevista, si rischia di incorrere in sanzioni e multe salate.

In questo articolo ti spieghiamo come verificare la scadenza del bollo auto, come e dove pagarlo e quali sono le sanzioni in caso di ritardo o mancato pagamento.

 

Come verificare la scadenza del bollo auto

Non esiste una data unica per la scadenza del bollo auto, ma varia da veicolo a veicolo. In generale, la scadenza del bollo auto cade il mese successivo al pagamento del bollo dell’anno precedente. Per esempio, se hai pagato il bollo auto il 15 settembre 2023, dovrai pagare il bollo auto successivo tra il 1° e il 31 ottobre 2024. Questa è la regola valida in quasi tutte le regioni italiane, ma ci sono alcune eccezioni per le auto nuove o per alcune regioni che hanno previsto dei termini diversi. Per verificare con precisione la scadenza del bollo auto, puoi utilizzare uno dei seguenti strumenti:

• Il sito dell’ACI, dove puoi inserire la regione di residenza, i tuoi dati anagrafici e i dati del veicolo per conoscere la scadenza del bollo auto. Questo servizio però non è disponibile in tutte le regioni.

• Il portale dell’Agenzia delle Entrate, dove puoi compilare il form con il numero di targa, il codice fiscale e il tipo di veicolo per sapere quando devi pagare il bollo auto.

• Il sito della tua regione di residenza, dove puoi trovare le informazioni specifiche sul bollo auto nella tua zona, comprese le eventuali agevolazioni o esenzioni previste.

 

Come e dove pagare il bollo auto

Una volta verificata la scadenza del bollo auto, devi procedere al pagamento entro il termine stabilito. Il pagamento del bollo auto può essere effettuato in diversi modi, tra cui:

Online, tramite il sito dell’ACI, dell’Agenzia delle Entrate o della tua regione, oppure tramite il servizio di home banking della tua banca. In questo caso, dovrai avere a disposizione il codice fiscale, il numero di targa e il tipo di veicolo. Il pagamento online è il più comodo e veloce, e ti permette di ricevere una ricevuta digitale da conservare come prova del pagamento.

• Presso gli sportelli bancomat abilitati, inserendo la carta bancomat e seguendo le istruzioni sullo schermo. Anche in questo caso, dovrai avere il codice fiscale, il numero di targa e il tipo di veicolo. Al termine del pagamento, ti verrà rilasciata una ricevuta cartacea da conservare.

• Presso gli uffici postali, presentando il bollettino precompilato che puoi scaricare dal sito dell’ACI o dell’Agenzia delle Entrate, oppure compilando il bollettino bianco con i dati richiesti. Dovrai pagare una commissione di 1,50 euro e ti verrà consegnata una ricevuta cartacea da conservare.

• Presso le tabaccherie convenzionate, presentando il bollettino precompilato o i dati del veicolo. Dovrai pagare una commissione variabile e ti verrà rilasciata una ricevuta cartacea da conservare.

 

Quali sono le sanzioni per il ritardo o il mancato pagamento del bollo auto

Se non paghi il bollo auto entro la scadenza prevista, ti esponi a delle sanzioni che variano in base al tempo di ritardo. Le sanzioni per il ritardo o il mancato pagamento del bollo auto sono le seguenti:

• Dal 15° al 30° giorno successivo alla scadenza: sanzione pari al 3% della tassa, più gli interessi legali giornalieri calcolati sugli effettivi giorni di ritardo.

• Dal 31° al 90° giorno successivo alla scadenza: sanzione pari al 3,75% della tassa, più gli interessi legali giornalieri.

• Dal 91° giorno al 1° anno successivo alla scadenza: sanzione pari al 30% della tassa, più gli interessi legali semestrali.

• Oltre il 1° anno successivo alla scadenza: sanzione pari al 30% della tassa, più gli interessi legali semestrali, più una maggiorazione del 5% per ogni semestre di ritardo.

Inoltre, se circoli con un veicolo con il bollo auto non pagato, rischi anche una multa da parte delle forze dell’ordine, che va da 168 a 674 euro. La multa può essere evitata se dimostri di aver pagato il bollo auto entro 15 giorni dalla contestazione, con la sanzione ridotta al 3% della tassa.

 

Come evitare le sanzioni per il ritardo o il mancato pagamento del bollo auto

Per evitare di incorrere nelle sanzioni per il ritardo o il mancato pagamento del bollo auto, è importante ricordarsi di verificare la scadenza del bollo auto e di pagarlo entro il termine stabilito. Per facilitare questa operazione, puoi seguire alcuni consigli pratici, come:

• Impostare un promemoria sul tuo smartphone o sul tuo calendario, con un avviso che ti ricordi la scadenza del bollo auto almeno una settimana prima.

• Scegliere il pagamento online, che è il più rapido e sicuro, e che ti permette di avere una ricevuta digitale facilmente accessibile.

• Conservare sempre la ricevuta del pagamento del bollo auto, sia cartacea che digitale, come prova del pagamento effettuato.

Controllare periodicamente il sito dell’ACI o dell’Agenzia delle Entrate per verificare se ci sono eventuali variazioni sul bollo auto nella tua regione, come ad esempio agevolazioni, esenzioni o proroghe.

Seguendo questi semplici consigli, potrai pagare il bollo auto in tempo e senza problemi, e circolare in tutta tranquillità con il tuo veicolo. Ricorda che il bollo auto è una tassa obbligatoria e che il suo pagamento è un dovere civico, oltre che una garanzia per la sicurezza delle strade e per il rispetto dell’ambiente.

 

Leggi anche

Leggi tutti
Ritiro patente: cause, conseguenze e soluzioni

La patente di guida è un documento fondamentale per chi si sposta in auto, ma anche una responsabilità che richiede il rispetto delle norme del Codice della Strada. Chi commette delle infrazioni gravi può incorrere in sanzioni che vanno dalla decurtazione dei punti alla sospensione, alla revoca o al ritiro della patent...

Creato il 07.12.2023 - Lettura di 6 minuti

Leggi articolo
Immatricolazione auto: cos’è, costi e novità 2023

L’immatricolazione auto è la procedura che consente di registrare un veicolo presso l’Archivio Nazionale Veicoli (ANV) della Motorizzazione Civile e il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) dell’ACI, assegnandogli una targa specifica e rilasciandogli la carta di circolazione. Questa operazione è necessaria per poter ...

Creato il 01.12.2023 - Lettura di 4 minuti

Leggi articolo
Circolare senza assicurazione auto: quali sono le conseguenze?

L’assicurazione auto è obbligatoria per legge per tutti i veicoli a motore che circolano sulle strade italiane. Si tratta di una copertura che garantisce il risarcimento dei danni causati a terzi in caso di incidente.Ma cosa succede se si guida senza assicurazione? Quali sono le sanzioni previste dal Codice della Strad...

Creato il 17.11.2023 - Lettura di 2 minuti

Leggi articolo
Guida senza patente: cosa si rischia e sanzioni previste

Guidare senza patente è una violazione del Codice della Strada che può comportare pesanti sanzioni, sia economiche che amministrative. In questo articolo vedremo quali sono le diverse situazioni in cui si può incorrere in questa infrazione, quali sono le multe e le conseguenze previste dalla legge e come fare per evita...

Creato il 02.11.2023 - Lettura di 3 minuti

Leggi articolo
Demolizione auto: come fare e quanto costa?

La demolizione auto è l’atto finale della vita di un veicolo, che comporta la sua cancellazione dai registri delle auto che circolano su strada e il suo smaltimento presso centri autorizzati. Si tratta di una procedura obbligatoria per legge, che deve seguire determinate norme e che ha dei costi da sostenere.In questo ...

Creato il 02.11.2023 - Lettura di 3 minuti

Leggi articolo
Ricerca Vendi Chat Preferiti Accedi